Normal view MARC view ISBD view

I travestimenti del potere e la figura della donna nella riscrittura metateatrale di Calderón di Pier Paolo Pasolini / Peruško, Tatjana.

By: Peruško, Tatjana.
Material type: ArticleArticleDescription: str.Other title: Travesties of Power and a Female Character in Pasolini's metatheatrical rewriting in Calderón [Naslov na engleskom:].Subject(s): 6.03 | Pasolini, Calderón, potere, figura femminile, interpellanza, intertestualita' hrv | Pasolini, Calderón, social power, interpellation, intertextuality eng In: Gender and sexuality Italian style (3-5.07.2008. ; Prato, Italija)Summary: Nel suo dramma intertestuale, metateatrale e intersemiotico (Calderón), Pier Paolo Pasolini riattualizza il tema calderoniano della civiltà ; come strumento di controllo del comportamento naturale dell'uomo, nonché le metafore del sogno/ illusione/ follia, annodate intorno ad esso. Protagonista del dramma italiano è ; Rosaura, la deuteragonista ed eroina androgina che nel La vida es sueñ ; o, travestita da maschio ("guerriero-donna"), ora soccorre, ora si contrappone al principe Sigismondo, manipolato dal padre che lotta contro il destino. Pasolini effettua così ; un'importante inversione, ponendo in posizione di protagonista il personaggio femminile: il soggetto sognante ora è ; Rosaura. Però ; , diversamente dal testo spagnolo, i tre episodi onirici che rappresentano il trasferimento storico-sociale dell'identità ; femminile (da aristocratica a prostituta, da moglie piccolo-borghese a detenuta di un lager), non effettuano svolte strategiche: in tutti e tre i risvegli, come osserva lo stesso Pasolini, la donna si trova in una "dimensione occupata interamente dal senso del Potere". Quasi involontariamente, conferendo alla donna il valore puramente sineddochico), l'autore mette in scena la costituzione del soggetto femminile per mezzo della “ chiamata” o “ interpellanza” del potere fallocentrico.
Tags from this library: No tags from this library for this title. Log in to add tags.
No physical items for this record

Nel suo dramma intertestuale, metateatrale e intersemiotico (Calderón), Pier Paolo Pasolini riattualizza il tema calderoniano della civiltà ; come strumento di controllo del comportamento naturale dell'uomo, nonché le metafore del sogno/ illusione/ follia, annodate intorno ad esso. Protagonista del dramma italiano è ; Rosaura, la deuteragonista ed eroina androgina che nel La vida es sueñ ; o, travestita da maschio ("guerriero-donna"), ora soccorre, ora si contrappone al principe Sigismondo, manipolato dal padre che lotta contro il destino. Pasolini effettua così ; un'importante inversione, ponendo in posizione di protagonista il personaggio femminile: il soggetto sognante ora è ; Rosaura. Però ; , diversamente dal testo spagnolo, i tre episodi onirici che rappresentano il trasferimento storico-sociale dell'identità ; femminile (da aristocratica a prostituta, da moglie piccolo-borghese a detenuta di un lager), non effettuano svolte strategiche: in tutti e tre i risvegli, come osserva lo stesso Pasolini, la donna si trova in una "dimensione occupata interamente dal senso del Potere". Quasi involontariamente, conferendo alla donna il valore puramente sineddochico), l'autore mette in scena la costituzione del soggetto femminile per mezzo della “ chiamata” o “ interpellanza” del potere fallocentrico.

Projekt MZOS 130-1301070-1059

ITA

There are no comments for this item.

Log in to your account to post a comment.

Powered by Koha

//