Normal view MARC view ISBD view

Traduzione dell'aspetto verbale dalle lingua croata e polacca in italiano / Peša Matracki, Ivica.

By: Peša Matracki, Ivica.
Material type: ArticleArticleDescription: str.Other title: Translation of Croatian and Polish verb aspect to Italian [Naslov na engleskom:].Subject(s): 6.03 | aspetto verbale, grammatica generativa, croato, polacco, italiano hrv | verbal aspect, generative grammar, Croatian, Polish, Italian eng In: XLIII Congresso Internazionale di Studi della Società di Linguistica Italiana (24-26. rujna 2009. ; Verona, Italija)Summary: Con le traduzioni dell’aspetto verbale dalle lingue slave (il croato e il polacco) in italiano o viceversa cerchiamo di gettare luce su alcune caratteristiche grammaticali delle lingue analizzate riguardanti l’aspetto e l’azione verbale, il rapporto tra aspetto e nomi eventivi, la differenza tra categorie lessicali e quelle sintattiche, il rapporto tra sintassi e morfologia, ecc. Nel quadro teorico della grammatica generativa i rapporti tra sintassi e morfologia sono stati soggetti a molte variazioni. L’approccio sintattico ai processi morfologici più recente è rappresentato dalla teoria proposta da Halle e Marantz (1993). La nostra descrizione dell’aspetto si basa sulle teorie di Alexiadou, Flower, Travis, Aljović, Smith, Bertinetto, ecc. I risultati preliminari evidenziano una serie di motivi per cui la sintassi e la morfologia devono necessariamente differenziarsi, ad esempio i nomi eventivi nelle lingue esaminate contengono AspP sopra vP. L’analisi ha anche mostrato che l’aspetto può essere definito più precisamente se presupponiamo che le radici verbali contengano l’aspetto già nel lessico.
Tags from this library: No tags from this library for this title. Log in to add tags.
No physical items for this record

Con le traduzioni dell’aspetto verbale dalle lingue slave (il croato e il polacco) in italiano o viceversa cerchiamo di gettare luce su alcune caratteristiche grammaticali delle lingue analizzate riguardanti l’aspetto e l’azione verbale, il rapporto tra aspetto e nomi eventivi, la differenza tra categorie lessicali e quelle sintattiche, il rapporto tra sintassi e morfologia, ecc. Nel quadro teorico della grammatica generativa i rapporti tra sintassi e morfologia sono stati soggetti a molte variazioni. L’approccio sintattico ai processi morfologici più recente è rappresentato dalla teoria proposta da Halle e Marantz (1993). La nostra descrizione dell’aspetto si basa sulle teorie di Alexiadou, Flower, Travis, Aljović, Smith, Bertinetto, ecc. I risultati preliminari evidenziano una serie di motivi per cui la sintassi e la morfologia devono necessariamente differenziarsi, ad esempio i nomi eventivi nelle lingue esaminate contengono AspP sopra vP. L’analisi ha anche mostrato che l’aspetto può essere definito più precisamente se presupponiamo che le radici verbali contengano l’aspetto già nel lessico.

Projekt MZOS 130-1300869-0635

ITA

There are no comments for this item.

Log in to your account to post a comment.

Powered by Koha

//