Normal view MARC view ISBD view

Traduzione, illustrazione, spettro : l’Inferno nei disegni di Ivan Meštrović / Morana Čale.

By: Čale, Morana.
Material type: ArticleArticleDescription: 359-382 str.Other title: Translation, Illustration, Specter : The Inferno in the Drawings by Ivan Meštrović [Naslov na engleskom:].Subject(s): 6.03 | Dante, Inferno, Meštrović, traduzione, illustrazione, supplemento hrv | Dante, Inverno, Meštrović, translation, illustration, supplement eng In: Leggere Dante oggi. Interpretare, commentare, tradurre alle soglie del settecentesimo anniversario (24-26.06.2010. ; Rim, Italija) Leggere Dante oggi. Interpretare, commentare, tradurre alle soglie del settecentesimo anniversario. Atti del Convegno Internazionale 24-26 Giugno 2010, Accademia d’Ungheria in Roma str. 359-382Éva VíghSummary: Pur annoverandosi tra le non poche traduzioni croate della Divina Commedia che difficilmente reggono al paragone con quella di Mihovil Kombol (1883-1955), sulla cui misura si valuta tutt’oggi la qualità di tutte le trasposizioni versificatorie in lingua croata, la traduzione in prosa del capolavoro ad opera di Isidor Kršnjavi (1847-1927), pittore, scrittore, storico dell’arte, archeologo e politico, vanta il merito di aver ispirato alcuni dei massimi artisti croati, quali Mirko Rački (1879-1982) e Ivan Meštrović (1883-1962), ad affrontare vari temi danteschi. L’intervento, dedicato ai disegni con cui Meštrović illustrò la traduzione dell’Inferno fatta da Kršnjavi, traccia il percorso delle metamorfosi subite dal testo dantesco nella successione di tramandi intermediali approdati alla narrazione figurativa dell’artista croato, per rilevare come quest’ultima, attraverso il procedimento di supplementazione, sia impegnata, oltre che a illustrare l’originale, anche a fornire un metadiscorso sulla mediazione transsemiotica e sull’appropriazione culturale in genere.
Tags from this library: No tags from this library for this title. Log in to add tags.
No physical items for this record

Pur annoverandosi tra le non poche traduzioni croate della Divina Commedia che difficilmente reggono al paragone con quella di Mihovil Kombol (1883-1955), sulla cui misura si valuta tutt’oggi la qualità di tutte le trasposizioni versificatorie in lingua croata, la traduzione in prosa del capolavoro ad opera di Isidor Kršnjavi (1847-1927), pittore, scrittore, storico dell’arte, archeologo e politico, vanta il merito di aver ispirato alcuni dei massimi artisti croati, quali Mirko Rački (1879-1982) e Ivan Meštrović (1883-1962), ad affrontare vari temi danteschi. L’intervento, dedicato ai disegni con cui Meštrović illustrò la traduzione dell’Inferno fatta da Kršnjavi, traccia il percorso delle metamorfosi subite dal testo dantesco nella successione di tramandi intermediali approdati alla narrazione figurativa dell’artista croato, per rilevare come quest’ultima, attraverso il procedimento di supplementazione, sia impegnata, oltre che a illustrare l’originale, anche a fornire un metadiscorso sulla mediazione transsemiotica e sull’appropriazione culturale in genere.

Projekt MZOS 130-1301070-1064

ITA

There are no comments for this item.

Log in to your account to post a comment.

Powered by Koha

//