Normal view MARC view ISBD view

Adattamento morfologico dei verbi italiani nell'idioma croato-molisano di Montemitro / Peša Matracki, Ivica ; Batinić, Mia.

By: Peša Matracki, Ivica.
Contributor(s): Batinić, Mia [aut].
Material type: materialTypeLabelArticleDescription: .Other title: Morphological adaptation of italian verbs in Molise Croatian Idiom of Montemitro [Naslov na engleskom:].Subject(s): 6.03 | adattamento, verbo, dialetto, aspetto, azionalita' hrv | adaptation, verb, aspect, actionality eng In: XLV Congresso Internazionale della Societa' di Linguistica Italiana: Coesistenze linguistiche nell'Italia pre- e postunitaria (26-28. 09. 2011. ; Aosta, Italija)Summary: Questo contributo ha per oggetto l'analisi dell'adattamento morfologico dei verbi italiani nell'idioma croato-molisano di Montemitro. Il corpus esaminato contiene italianismi verbali tratti dal Dizionario dell'idioma croato-molisano di Montemitro di Agostina Piccoli e Antonio Sammartino (2000). Come fonte dei modelli è utilizzato: (1) per le varietà dialettali molisane: Dizionario Abruzzese e Molisano (vol. I e II) di Ernesto Giammarco (1968/9), (2) per l'italiano: Il dizionario della lingua italiana De Mauro di Tullio De Mauro (2000). Il lavoro è organizzato in base al confronto dei sistemi verbali della lingua donatrice e la lingua ricevente, cioè, l’analisi riguarda il confronto tra la replica e il modello proveniente sia dall'italiano standard sia dall'italiano regionale molisano. Nel quadro teorico della linguistica contrastiva si esamina l'adattamento morfologico della replica in base alla distinzione tra la fase primaria e quella secondaria dell'adattamento (Filipović, 1986). Nella formazione dell'infinito i verbi italiani della prima coniguazione (-are) ottengono la desinenza -at(i): ferm-are, fərmà > ferm-at, mentre quelli della seconda (-ere) e della terza coniugazione (-ire) ottengono il suffisso -it(i): guar-ire, guarí > guar-it. Nel processo dell'adattamento viene determinato l'aspetto verbale che è espresso morfologicamente nell’idioma ricevente. Esso viene perlopiù definito tramite un prefisso o un infisso. Nell'idioma croato-molisano si distinguono tre tipi di verbi visti in rapporto all’aspetto: (1) verbi perfettivi: bagnare, bbagn{; ; > bagnjat ; (2) verbi imperfettivi: riflettere, arflittà > arfletivat ; (3) verbi biaspettuali: maltrattare, maldrattà > maldratat. Con l’esame dell'adattamento dell’aspetto verbale cerchiamo di gettare luce su alcune caratteristiche grammaticali delle lingue analizzate concernenti la modalità con cui la realizzazione di un evento viene presentata.
Tags from this library: No tags from this library for this title. Log in to add tags.
No physical items for this record

Questo contributo ha per oggetto l'analisi dell'adattamento morfologico dei verbi italiani nell'idioma croato-molisano di Montemitro. Il corpus esaminato contiene italianismi verbali tratti dal Dizionario dell'idioma croato-molisano di Montemitro di Agostina Piccoli e Antonio Sammartino (2000). Come fonte dei modelli è utilizzato: (1) per le varietà dialettali molisane: Dizionario Abruzzese e Molisano (vol. I e II) di Ernesto Giammarco (1968/9), (2) per l'italiano: Il dizionario della lingua italiana De Mauro di Tullio De Mauro (2000). Il lavoro è organizzato in base al confronto dei sistemi verbali della lingua donatrice e la lingua ricevente, cioè, l’analisi riguarda il confronto tra la replica e il modello proveniente sia dall'italiano standard sia dall'italiano regionale molisano. Nel quadro teorico della linguistica contrastiva si esamina l'adattamento morfologico della replica in base alla distinzione tra la fase primaria e quella secondaria dell'adattamento (Filipović, 1986). Nella formazione dell'infinito i verbi italiani della prima coniguazione (-are) ottengono la desinenza -at(i): ferm-are, fərmà > ferm-at, mentre quelli della seconda (-ere) e della terza coniugazione (-ire) ottengono il suffisso -it(i): guar-ire, guarí > guar-it. Nel processo dell'adattamento viene determinato l'aspetto verbale che è espresso morfologicamente nell’idioma ricevente. Esso viene perlopiù definito tramite un prefisso o un infisso. Nell'idioma croato-molisano si distinguono tre tipi di verbi visti in rapporto all’aspetto: (1) verbi perfettivi: bagnare, bbagn{; ; > bagnjat ; (2) verbi imperfettivi: riflettere, arflittà > arfletivat ; (3) verbi biaspettuali: maltrattare, maldrattà > maldratat. Con l’esame dell'adattamento dell’aspetto verbale cerchiamo di gettare luce su alcune caratteristiche grammaticali delle lingue analizzate concernenti la modalità con cui la realizzazione di un evento viene presentata.

Projekt MZOS 130-1300869-0635

ITA

There are no comments for this item.

Log in to your account to post a comment.

Powered by Koha